Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Servizi ambientali IPPC Servizi alle Aziende Tariffa per il controllo ambientale in ambito AIA

Tariffa per il controllo ambientale in ambito AIA

immagine dei soldi

Gli impianti soggetti ad Autorizzazione Integrata Ambientale sono destinatari di controlli per accertare che la gestione dell'impianto sia coerente con i termini della autorizzazione stessa.

ARPAV ha il compito di effettuare le attività di controllo secondo quanto disposto dall'articolo 29-decies  co. 3 del D.Lgs 152/06  "...avvalendosi delle agenzie regionali per la protezione dell'ambiente... con oneri a carico del gestore..." inoltre fornisce supporto tecnico all'autorità competente nelle fasi istruttorie di rilascio, rinnovo, riesame e modifica dell'autorizzazione AIA.

Per i controlli  ARPAV presso gli impianti soggetti ad AIA regionale e provinciale la Regione Veneto, con DGRV 1519/2009 , ha individuato le modalità di quantificazione degli oneri (tariffa) da versare nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente.

La DGRV specifica come effettuare il calcolo della tariffa suddividendola nelle sue componenti Tc e Ta (allegato A, parte quarta). Enti e gestori troveranno indicazioni sui criteri generali per il calcolo della tariffa, sulle riduzioni della componente Tc da applicare se l'azienda è in possesso di certificazione ambientale UNI EN ISO 14001 o registra EMAS (rispettivamente al 10% e 25%), chiarimenti per i casi in cui il calcolo della componente Ta preveda le prestazioni di campionamento ed analisi, programmate nell'ambito del Piano di Monitoraggio e Controllo, ma non comprese nei tariffari di cui all'allegato V del D.M. 24 aprile 2008 (prestazioni da calcolare attingendo dal vigente Tariffario ARPAV).

Il calcolo della tariffa non si applica agli impianti di allevamento intensivo di pollame o suini. Per questi impianti, di cui al punto 6.6 dell’Allegato VIII alla parte seconda del D.Lgs 152/06 e s.m.i., la tariffa è stabilita dalla DGRV 1519/2009 nell’importo fisso di Tc=800 euro.

Il gestore potrà verificare la correttezza del proprio calcolo attraverso lo strumento che ARPAV utilizza internamente e che, in questa sezione è a disposizione delle aziende. Il file può essere utilizzato solo per aziende assoggettate a procedura di AIA regionale o provinciale.
Calcolo Tariffa Controllo Integrato

Successivamente al ricevimento della nota con la quale il Dipartimento Provinciale ARPAV (DAP) territorialmente competente comunica la pianificazione del controllo ordinario presso l'impianto nell'anno solare successivo, il gestore è tenuto a pagare la tariffa secondo le indicazioni riportate nella nota.

Azioni sul documento

ultima modifica 22/11/2018 08:20