Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Agenti fisici Radiazioni UV Come si misurano

Come si misurano

Le misure della radiazione UV possono avvenire con diversi tipi di strumentazione, tra i quali la più diffusa è il radiometro a banda larga. I radiometri sono strumenti che permettono di misurare l’irradianza, cioè la potenza della radiazione elettromagnetica in arrivo su una superficie nell'unità di area (si misura quindi in W/m2); in pratica questi dispositivi rilevano l'energia del sole, filtrata dall'atmosfera, che colpisce un'area in un secondo.

Tra i diversi tipi di radiometro, quelli a banda larga permettono di misurare l’irradianza di una determinata porzione dello spettro elettromagnetico (detta per l’appunto banda), eventualmente utilizzando filtri ottici che consentono operazioni di pesatura delle diverse componenti della radiazione.

Gli strumenti installati da ARPAV sono per l’appunto radiometri a banda larga:

  • il primo misura l’irradianza UV-A e UV-B, elabora queste grandezze e fornisce l’UV-Index;
  • il secondo invece misura direttamente l’irradianza UV-A.

Le stazioni ARPAV

ARPAV dispone di due stazioni di monitoraggio, una installata a Vicenza dal 2012 presso la sede del Dipartimento Provinciale, in via L.L Zamnehof n.353, e una posizionata presso Passo Valles, attivata a marzo 2017, al confine tra le province di Belluno e Trento, ad una quota di 2032m s.l.m.. In entrambi i casi è stata installata una coppia di radiometri a banda larga per poter valutare l’UV-index e misurare l’irradianza UV-A.

Mappa delle stazioni in Veneto

UV_vicenza.jpgLa misura effettuata presso la sede di Vicenza risulta rappresentativa, a parità di condizioni meteorologiche, della situazione che si può riscontrare nelle aree pianeggianti del Veneto, a partire dalla zona costiera per arrivare sino alle pendici dell’area prealpina. Localmente si possono verificare valori di UV Index leggermente superiori, legati soprattutto ad una minor quantità di aerosol dispersi in atmosfera rispetto alla situazione della città di Vicenza.

 

 

 

UV_passo_valles.jpg

 

La misura al Passo Valles, invece, descrive il comportamento della radiazione UV solare nelle aree montane, sempre a parità di condizioni meteorologiche. Come accennato al paragrafo “Cosa sono?”, la radiazione UV aumenta all'aumentare della quota, a causa della diminuzione della colonna di atmosfera che la attenua. Inoltre, nei mesi invernali, l’effetto della riflessione della radiazione sul suolo (albedo) in presenza di neve aumenta considerevolmente l’esposizione che può quasi raddoppiare.

 

 

 

Misura dell'UV-index

Nella figura sottostante è riportato un esempio dell’andamento dell’UV Index giornaliero misurato presso la stazione di monitoraggio di Vicenza (aggiornato alle ore 18 del 17/05/2012). Per una migliore comprensione del significato dell'UV-Index si rimanda al paragrafo “L'UV index e le precauzioni per una corretta esposizione”.

 

Esempio di andamento dell’UV Index misurato dal radiometro a banda larga Solar Light 501 UV-Biometer installato a Vicenza, aggiornato alle ore 18 del 24/06/2016. Nell'etichetta è rappresentato il valore massimo giornaliero calcolato come media su un periodo di 30 minuti.

20160624_UVI_18.png

Misura dell'irradianza UV-A

Nella figura sottostante è riportato inoltre un esempio dell’andamento dell’irradianza solare UV-A giornaliera misurata presso la stazione di monitoraggio di Vicenza il 24/06/2016 e aggiornata alle ore 18.

L’irradianza UV-A rappresenta la quantità di energia, nella regione spettrale 315 – 400 nm, che arriva nell’unità di tempo sull’unità di superficie. Tale grandezza non è pesata con la curva di risposta eritemale. L’irradianza solare nella banda UV-A è maggiore di quella nella banda UV-B, è poco attenuata da vetri trasparenti ed è perciò presente anche in ambienti confinati (uffici, abitazioni, automobili) nelle vicinanze delle superfici finestrate, ove la componente UV-B è filtrata.

 

Andamento dell'irradianza UV-A misurata in tempo reale dal radiometro a banda larga Solar Light 501 UV-Biometer installato a Vicenza, aggiornato alle ore 18 del 24/06/2016.

20160624_UVA_18.png

Azioni sul documento

ultima modifica 16/05/2017 13:17