Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Agenti fisici Rumore Normativa

Cosa dice la normativa

Normativa comunitaria
Normativa nazionale
Normativa Regionale

Normativa comunitaria

Lo studio delle problematiche legate all’inquinamento acustico è stato sviluppato a livello europeo con il Quinto Programma di azione a favore dell’ambiente per uno sviluppo durevole sostenibile, approvato nel 1992.

  • La Direttiva 92/97/CEE del 1992, entrata in vigore nel 1996 e relativa ai trasporti stradali, ha portato ad una riduzione del livello di emissione sonora delle automobili di 8 dB(A); inoltre un evoluzione normativa che riguarda i livelli di emissione dei motocicli ha portato in 16 anni ad una riduzione di 6dB(A). La diminuzione dei livelli di emissione è però compensata da nuovi contributi acustici come l’aumento del traffico, la mancanza di controlli periodici sui mezzi finalizzati al rispetto delle condizioni di omologazione e la lenta sostituzione dei veicoli vecchi.
  • La Direttiva n°49 del giugno 2002 si pone l’obiettivo generale di giungere alla definizione di metodi e standard comuni circa la gestione del rumore ambientale.
  • La Raccomandazione della Commissione del 6 agosto 2003 presenta le linee guida relative ai metodi di calcolo aggiornati per il rumore dell’attività industriale, degli aeromobili, del traffico veicolare e ferroviario e i relativi dati di rumorosità.

Normativa nazionale

  • DPCM 1° marzo 1991Limiti massimi di esposizione al rumore negli ambienti abitativi e nell’ambiente esterno.
  • D. Lgs. 15 agosto 1991 n.277Attuazione delle direttive n.80/1107/CEE, n. 82/605/CEE,
    n.86/188/CEE e n.88/642/CEE, in materia di protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da esposizione ad agenti chimici, fisici e biologici durante il lavoro, a norma dell’art.7 legge 30 luglio 1990, n.212
    .
  • La legge quadro 447 del 26/10/95 è la normativa che stabilisce i principi fondamentali in materia di tutela dell’ambiente esterno e dell’ambiente abitativo dall’inquinamento acustico. (continua)
  • DMA 11/12/96"Applicazione del criterio differenziale per gli impianti a ciclo produttivo continuo".
  • DPCM 18/9/97"Determinazione dei requisiti delle sorgenti sonore nei luoghi di intrattenimento danzante".
  • DMA 31/10/97"Metodologia di misura del rumore aeroportuale".
  • DPCM 14/11/97"Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore".
  • DPCM 5/12/97"Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici".
  • DPR 11/12/97 n. 496 "Regolamento recante norme per la riduzione dell’inquinamento acustico prodotto dagli aeromobili civili".
  • DMA 16/3/98"Tecniche di rilevamento e di misurazione dell’inquinamento acustico".
  • DPCM 31/3/98"Atto di indirizzo e coordinamento recante criteri generali per l’esercizio dell’attività di tecnico competente in acustica.
  • DPR 18 novembre 1998 n.459Regolamento recante norme di esecuzione dell’articolo 11 della legge del 26 ottobre 1995, n.447, in materia di inquinamento acustico derivante da traffico ferroviario.
  • Legge 9 dicembre 1998 n.426Nuovi interventi in materia ambientale.
  • D.P.R. n. 459 -18 Novembre 1998 - Regolamento recante norme di esecuzione dell'articolo 11 della legge 26 ottobre 1995, n. 447, in materia di inquinamento acustico derivante da traffico ferroviario.
  • D.P.C.M. 16 aprile 1999 n.215 - Regolamento recante norme per la determinazione dei requisiti acustici delle sorgenti sonore nei luoghi di intrattenimento danzante e di pubblico spettacolo e nei pubblici esercizi.
  • Decreto 20 maggio 1999 - Criteri per la progettazione dei sistemi di monitoraggio per il controllo dei livelli di inquinamento acustico in prossimita' degli aeroporti nonché criteri per la classificazione degli aeroporti in relazione al livello di inquinamento acustico.
  • DPR 3 aprile 2001 n. 304Regolamento recante disciplina delle emissioni sonore prodotte nello svolgimento delle attività motoristiche, a norma dell’art. 11 della Legge del 26 ottobre 1995, n.447.
  • DPCM 16 aprile 1999 n.215Regolamento recante norme per la determinazione dei requisiti acustici delle sorgenti sonore nei luoghi di intrattenimento danzante e di pubblico spettacolo e nei pubblici esercizi.
  • DM 29 novembre 2000Criteri per la predisposizione, da parte delle società e degli enti gestori dei servizi pubblici di trasporto o delle relative infrastrutture, dei piani degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore.
  • Legge 31 luglio 2002 n. 179Disposizioni in materia ambientale.
  • D. Lgs. 4 settembre 2002 n.262Attuazione della direttiva 2000/14/CE concernente l’emissione acustica ambientale delle macchine ed attrezzature destinate a funzionare all’aperto.
  • DPR 30/03/2004 n. 142 " Disposizioni per il contenimento e la prevenzione dell'inquinamento acustico derivante dal traffico veicolare, a norma dell'articolo 11 della legge 26 ottobre 1995, n. 447".
  • Circolare 6 Settembre 2004 - Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio. Interpretazione in materia di inquinamento acustico: criterio differenziale e applicabilità dei valori limite differenziali. (GU n. 217 del 15-9-2004).
  • D. Lgs. 17 gennaio 2005 n.13 Attuazione della direttiva 2002/30/CE relativa all’introduzione di restrizioni operative ai fini del contenimento del rumore negli aeroporti comunitari.
  • D. Lgs. 19 agosto 2005 n.194Attuazione della direttiva 2002/49/CE relativa alla determinazione e alla gestione del rumore ambientale.

Normativa Regionale

  • DGR 21/09/93 n°4313 “Criteri orientativi per le Amministrazioni Comunali del Veneto nella suddivisione dei rispettivi territori secondo l’esposizione al rumore negli ambienti abitativi e nell’ambiente esterno”;
  • LR 10/05/99 n°21 “Norme in materia di inquinamento acustico”;
  • LR 13/04/01 n°11 “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi alle autonomie locali in attuazione del decreto legislativo 31 marzo 1998, n° 112”.
Azioni sul documento

ultima modifica 22/06/2010 10:35