Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Meteo Monitoraggio Rete dei Profilatori Profilatori per la Meteorologia

Profilatori per la Meteorologia

I profilatori verticali sono strumenti in grado di misurare da remoto alcune grandezze meteorologiche nello strato di troposfera più prossimo alla terra chiamato PBL - quali temperatura, vento e umidità, fino ad oltre 1.000 m sulla verticale del punto di misurazione. L’ ARPAV-Centro Meteorologico di Teolo (CMT), nell’ambito del Progetto DOCUP e del progetto “Inquinamento atmosferico nel Comune di Padova”, ha acquisito e installato 8 profilatori verticali nella propria rete di stazioni per la misura al suolo delle variabili meteorologiche.
Precedentemente il CMT, come altri Centri Meteorologici, utilizzava per l’analisi e la previsione delle condizioni meteo in Veneto i profili verticali rilevati mediante radiosondaggi RASO, misurazioni acquisite con strumenti appesi ad un pallone riempito di elio ed effettuate ogni 6/12 ore presso gli aeroporti. Nel Veneto non si effettuano radiosondaggi, i più vicini sono quelli di Milano, Bologna e Udine; l’incrocio dei dati risultava, quindi, approssimativo, discontinuo e scarsamente valido.

I profilatori, invece, permettono di studiare la struttura verticale dell’atmosfera in maniera continua e dettagliata monitorando ogni 5-15 minuti, con bassi costi di gestione e manutenzione. I dati raccolti produrranno informazioni utili a completare il quadro della situazione meteorologica a scala regionale Mesoscala. L’alta risoluzione spaziale delle misure e la possibilità di ricevere dati quasi in tempo reale permette una migliore comprensione dei fenomeni atmosferici in atto, e una migliore previsione delle capacità dinamiche e dispersive a breve termine.
I profilatori sono strumenti innovativi e all’avanguardia perché:

  • in inverno, possono essere utilizzati per analizzare il fenomeno delle inversioni termiche notturne, causa, in pianura, di episodi di inquinamento acuto da polveri sottili (PM10); 
  • in estate, insieme a radar e satellite, sono in grado di prevedere l’evoluzione a breve termine di eventi estremi come temporali, grandinate e trombe d’aria, fornendo indicazioni sulla stabilità della colonna d’aria;
  • i profilatori sono spie di avvertimento per gli episodi di inquinamento da Ozono (O3) che si produce e si accumula nei bassi strati dell’atmosfera in situazioni meteorologiche caratterizzate da alta pressione, elevate temperature e calma di vento; 
  • forniscono informazioni meteorologiche, che correlate con la geografia del territorio, diventano indispensabili in caso di evacuazione di zone abitate per incidenti industriali o emergenze ambientali, oppure per la definizione di campi di vento per i generatori eolici.

 Profilo di Vento

Profili di vento ottenuti tramite SODAR nello stesso istante in diverese località del Veneto.

Tra i profilatori verticali più diffusi ricordiamo:

Torna alla pagina dei Rete dei Profilatori Verticali

Azioni sul documento

ultima modifica 22/08/2012 13:32