Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Rifiuti Gestione integrata dei rifiuti Recupero di Energia

Recupero di Energia

Il recupero energetico, anche se non prioritario rispetto a quello di materia, è stato indicato come necessario dalla normativa europea e nazionale, ai fini dell'attuazione di un sistema sostenibile di gestione dei rifiuti, in quanto consente il risparmio di combustibili fossili e riduce il quantitativo di rifiuti da avviare in discarica.

La gestione integrata dei rifiuti, infatti, prevede il ricorso alla discarica solo come forma residuale di smaltimento, per quei rifiuti per i quali non sia più possibile un ulteriore recupero.

L'attività di recupero energetico si concretizza in:

  • utilizzazione principale come combustibile o come altro mezzo per produrre energia”, includendo in tali attività l'utilizzo dei rifiuti come combustibile normale o accessorio in impianti industriali volti alla produzione di energia o di materiali (utilizzo di Combustibile da Rifiuti “CDR” presso centrali elettriche o cementifici, di scarti legnosi e vegetali presso impianti a biomasse, di fanghi e altre frazioni organiche presso digestori anaerobici, etc.);
  • incenerimento a terra”, ovvero in specifici impianti di incenerimento dove l’eliminazione del rifiuto tramite combustione, è associata al recupero di energia (termica ed elettrica).

Entrambe le opzioni contribuiscono ad un positivo bilancio energetico ed ambientale rispetto allo smaltimento diretto in discarica.

Gli inceneritori e il recupero energetico

inceneritore.png

La Direttiva Europea 2008/98/CE del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti (revisione delle Direttive Quadro sui rifiuti che si sono susseguite negli anni e da cui derivano le normative nazionali in vigore), ridefinisce il concetto di incenerimento, in quanto nell’operazione di recupero R1 “utilizzazione principale come combustibile o altro mezzo per produrre energia”, potranno essere ricompresi anche gli inceneritori per rifiuti urbani nel caso in cui la loro efficienza energetica raggiunga il valore indicato nella medesima norma.

Azioni sul documento

ultima modifica 10/02/2011 11:43