Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Indicatori Ambientali Riferimenti Indicatore del mese

Indicatore del mese: Balneabilità

Giugno 2015

Santa_Croce.JPGCentro_Cadore.JPGMare_Rovigo.JPGGarda.JPG
Lago di S. Croce  (BL) Lago di Centro Cadore (BL) Mare Adriatico - (RO) Lago di Garda - Garda (VR)

balneazione_2015_mappa.jpg

La balneabilità dei mari e dei laghi

La qualità delle acque di balneazione è fortemente collegata alla qualità dei corsi d’acqua, agli scarichi ed alle pressioni diffuse sul territorio. Il Veneto è la Regione che più di altre presenta numerosi e importanti corsi d’acqua che scaricano a mare, tra questi le foci dei fiumi Po e sue ramificazioni, Adige, Brenta, Piave, Tagliamento, Livenza e Sile.
Per l’anno 2015 ARPAV controlla l'idoneità alla balneazione in 173 punti (4 nuovi punti rispetto all’anno 2014): 95 sul mare Adriatico, 1 sullo specchio nautico di isola di Albarella, 65 sul lago di Garda, 4 sul lago di Santa Croce, 1 sul lago del Mis, 3 sul lago di Centro Cadore (nuovo corpo idrico), 2 sul lago di Lago e 2 sul lago di Santa Maria.

DATI ATTUALI - Situazione della balneabilità (clicca per approfondimenti)

L’indicatore ambientale

La normativa, entrata in vigore nel 2010,  prevede che durante la stagione balneare (15 maggio-15 settembre in Veneto), ci sia almeno un controllo al mese ed uno prima dell’inizio della stessa stagione. In caso di esito non favorevole di un'analisi dei 2 parametri batteriologici previsti (Escherichia coli e Enterococchi intestinali) viene data immediata comunicazione al Comune interessato per l’adozione dell’ordinanza di divieto di balneazione che potrà essere revocata a seguito di esito favorevole di una successiva analisi. A seguito dei controlli relativi agli ultimi 4 anni, la qualità delle acque viene poi classificata come: “eccellente”, “buona”, “sufficiente” e “scarsa”, sulla base del calcolo statistico 95°/90° percentile. L'indicatore "Esiti dei campioni per il controllo delle acque di balneazione" consente di formulare un giudizio sulla balneabilità delle acque durante la stagione e di classificarle per l'inizio della stagione successiva.

Giudizio durante la stagione

Nell'anno 2014, tutti i campioni esaminati nei laghi (Garda, Santa Croce, Mis, Lago e Santa Maria) e nello specchio nautico di Albarella hanno dato esito favorevole. Relativamente al mare Adriatico, sono stati esaminati 1039 campioni di cui 1023 con esito favorevole (98.5%); i campioni sfavorevoli sono stati rilevati nei comuni di Jesolo (in 2 punti), Chioggia (in 7 punti) e Porto Tolle (in 1 punto).

Dal 2010 al 2014 sono stati controllati 5338 campioni di cui 5304 (99.4%) con esito favorevole. Nel grafico è riportata la qualità delle acque negli anni 2010-2014 per il Veneto, il mare Adriatico e il lago di Garda. Non si riportano i laghi di Santa Croce, Mis, Lago, Santa Maria e specchio nautico di Albarella per i quali c'è sempre stato il 100% di campioni favorevoli.

grafico_balneazione_2014.jpg

Esiti dei campioni per il controllo delle acque di balneazione dal 2010 al 2014

La balneabilità nel Veneto all’inizio della stagione 2015

Relativamente alla classificazione delle acque di balneazione valida per l’inizio della stagione balneare 2015, le acque del Veneto sono state tutte classificate dalla Regione come idonee sulla base dei dati di analisi degli ultimi 4 anni (2011-2014). Dei 167 punti classificati ben 162 sono risultati di qualità “eccellente” (97%) e 5 di qualità “buona” (3%). Nessuno dei punti indagati è risultato di qualità “sufficiente” o “scarsa”.

 

Nel mare Adriatico, 88 dei 93 punti esaminati sono risultati di qualità “eccellente” (94.6%) e 5 di qualità “buona” (5.4%). Tutti i punti dei laghi (Garda, Santa Croce, Mis, Lago e Santa Maria) e dello specchio nautico di Albarella sono risultati di qualità “eccellente”.

Per il Veneto l’obiettivo della Direttiva 2006/7/CE – D.Lgs n. 116/2008 (acque di qualità almeno “sufficiente” nel 2015) è già raggiunto per tutte le aree di balneazione della Regione.

I primi controlli del 2015 effettuati dal 5 al 13 maggio hanno dato esito favorevole, confermando la balneabilità di tutte le acque di balneazione del Veneto per l’inizio della nuova stagione.

 

licenzalicenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

Approfondimenti

Situazione aggiornata della balneazione

Arpav - Temi Ambientali - Acqua - Acque di balneazione

Indicatore Idrosfera - Qualità acque destinate alla balneazione

Per informazioni

ARPAV – Servizio Osservatorio Acque marine e Lagunari

Tel.  +39 049 7393739-741  e - mail: oaa@arpa.veneto.it

 

Scarica in PDF

Vuoi i dati?

Mandaci una mail: indicatoriambientali@arpa.veneto.it

Archivio 2014

Indicatore del mese di dicembre: Pericolo di valanghe

Indicatore del mese di novembre: Benzo(a)pirene e inquinamento atmosferico

Indicatore del mese di settembre: Produzione rifiuti urbani

Indicatore del mese di Maggio: Balneabilità

Archivio 2013

Indicatore del mese di Febbraio: Numero e localizzazione delle Stazioni Radio Base (SRB)

Indicatore del mese di Marzo: Pollini di Graminacee

Indicatore del mese di Aprile: Precipitazioni annuali

Indicatore del mese di giugno: Emissioni in atmosfera

Archivio 2012

Indicatore del mese di Marzo: Pollini

Indicatore del mese di Aprile: Rifiuti

Indicatore del mese di Maggio: Balneabilità

Indicatore del mese di Giugno:Ozono e inquinamento atmosferico

Indicatore del mese di Luglio: Qualità delle acque destinate alla vita dei molluschi

Indicatore del mese di Agosto: Temperatura dell'aria

Indicatore del mese di Settembre: Indice UV - Esposizone alle radiazioni ultraviolette

Indicatore del mese di Ottobre: PM10 media annuale delle concentrazioni giornaliere

Indicatore del mese di Novembre: Condizioni di innevamento

Indicatore del mese di Dicembre: Metalli e metalloidi nel suolo

Azioni sul documento
Azioni sul documento

ultima modifica 28/05/2015 11:43