Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Indicatori Ambientali Storico Rifiuti Gestione dei rifiuti Sistemi di trattamento/smaltimento dei rifiuti speciali - agg. 31/12/2007
Indicatore Obiettivo DPSIR Stato attuale indicatore Trend della risorsa
Sistemi di trattamento/smaltimento dei rifiuti speciali - agg. 31/12/2007 Quanti rifiuti speciali sono trattati in impianti a tecnologia complessa? PR

DESCRIZIONE

L’analisi dell’avvio dei rifiuti speciali a trattamento e smaltimento permette di analizzare da un lato quali sono le tipologie di rifiuti più difficilmente recuperabili e quelle per cui la discarica risulta attualmente l’unica alternativa possibile.

OBIETTIVO

Non è identificabile un valore di riferimento aggiornato al 2007 per la valutazione dello stato attuale dell’indicatore.

VALUTAZIONE

Nel Veneto i rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, trattati/smaltiti nel 2007 in impianti dedicati, al netto dei rifiuti da C & D non pericolosi, sono stati complessivamente 3.939196 t.

Le principali operazioni di trattamento/smaltimento nel 2007 sono state: il deposito in discarica (41%), il trattamento biologico (27%) e il trattamento chimico-fisico (22%). L’incenerimento ha rappresentato il 3% del totale gestito mediante operazioni D.

Nel 2007 il trattamento-smaltimento, esclusi i rifiuti da C & D non pericolosi e le operazioni di pretrattamento (D13-D14-D15) , dal 2002 al 2007 ha mantenuto un andamento pressoché costante in alcune province quali Treviso  Padova e Belluno e Rovigo, mentre risulta crescente nella provincia di Venezia, dove è rilevante l’attività di bonifica presso il sito Nazionale di Porto Marghera

versioni anni precedenti: 2005, 2006

ELABORAZIONI DEI DATI

Quantità di RS pericolosi e non pericolosi trattati/smaltiti per operazione e perc. delle forme di smaltimento e delle quantità trattate/smaltite per provincia (2007). Quantità di RS trattati/smaltiti per provincia dal 2002 al 2007.
trattam e smalt RS.xls
Metadati
Data ultimo aggiornamento 1/8/2010
Fonte dei dati ARPAV – Osservatorio Regionale Rifiuti
Fonte dell'indicatore ARPAV – Osservatorio Regionale Rifiuti
Sorgente digitale dei dati
Scopo
Unità di misura tonnellate/anno, percentuale (%)
Metodo di elaborazione
Riferimento normativo D.Lgs 152/06; L70/94
Valore di riferimento
Periodicità di rilevamento dei dati annuale
Periodicità di rilevamento dell'indicatore annuale
Periodicità di riferimento dal 1/1/2002 - al 31/12/2007
Unità elementare di rilevazione
Livello minimo geografico Provinciale
Copertura geografica regionale
Aspetti da migliorare
Link utili ISPRA - Rapporto Rifiuti 2008 - capitolo rifiuti speciali (http://www.apat.gov.it/site/_files/Rap-rif08/Capitolo_6.pdf)
DPSIR
  • D - Determinante
  • P - Pressione
  • S - Stato
  • I - Impatto
  • R - Risposta
Stato attuale
  • Positivo
  • Intermedio o incerto
  • Negativo
Trend della risorsa
  • In miglioramento
  • Stabile o incerto
  • In peggioramento