Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAV Pagine generiche Docup obiettivo 2 anni 2000-2006 – regione Veneto

Docup obiettivo 2 anni 2000-2006 – regione Veneto

 

bnd_eu.gif logo_ita.gif logo_rv.gif logo_arpav.gif

 

Asse 4 "Ambiente e Territorio" - Misura 4.3 "Monitoraggio, informazione ed educazione ambientale"

La Giunta Regionale con la deliberazione n° 3025 del 9/11/2001 ha approvato il Completamento di Programmazione previsto dal Regolamento comunitario (CE) n. 1260/1999, in attuazione di quanto definito dal Documento Unico di Programmazione per gli interventi strutturali (DOCUP) nella Regione Veneto – di cui alla Decisione della Commissione delle Comunità Europee del 26.11.2001, n.C (2001) 2889 – per l’obiettivo 2 e zone a sostegno transitorio, Fondo FESR.

In dettaglio l’Asse 4 “Ambiente e Territorio”, Misura 4.3 “Monitoraggio, informazione ed educazione ambientale” individua l’Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto (ARPAV) quale soggetto beneficiario della misura per il conseguimento degli obiettivi nelle seguenti azioni:

Azione a) - Controllo ambientale L’azione prevede la raccolta e l’organizzazione di conoscenze, ottenute anche tramite Osservatori tematici, che permettano l’analisi, l’archiviazione, l’individuazione e la diffusione delle informazioni relative allo stato ambientale e alle risorse naturali della Regione nonché alle interazioni positive o negative tra questi contesti e i principali settori di sviluppo.

Azione b) - Informazione ed Educazione Ambientale L’azione prevede la costruzione di una rete di relazioni tra i centri e i soggetti attivi nel settore; l’attuazione di protocolli d’intesa e accordi di programma, la predisposizione di modelli interventi educativi; la circolazione delle informazione e delle iniziative intraprese attraverso un sistema permanente di monitoraggio. Sono previste inoltre attività di formazione e scambio informativo con amministratori, tecnici degli Enti locali, scuola e soggetti interessati ai settori.

Con delibera 2384 del 9/8/2002 la Giunta Regionale ha approvato la realizzazione da parte di ARPAV dei seguenti 4 programmi predisposti dall’Agenzia stessa:

Azione a)

Azione b)

Gli investimenti saranno effettuati nei territori dei Comuni delle aree ammissibili all’Obiettivo 2 per il periodo 2000-2006 ed al sostegno transitorio per il periodo 2000-2005, nel rispetto del piano finanziario temporale previsto dal Completamento di Programmazione.

Le risorse finanziarie previste dal Complemento di Programmazione citato – Misura 4.3 sono così ripartite tra i 4 programmi:

ProgrammiFinanziamento
Totale
(euro)
Quota
U.E.
Quota
Stato
Quota
Regione
1. Rete di monitoraggio della qualità dell’aria 2.500.000,00 1.250.000 875.000 375.000
Obiettivo 2 1.924.440,00 962.220 673.554 288.666
Sostegno transitorio 575.560,00 287.780 201.446 86.334
2. Sistema integrato monitoraggio meteoamb. 850.000,00 425.000 297.500 127.500
Obiettivo 2 523.412,80 261.706 183.194 78.512
Sostegno transitorio 326.587,20 163.294 114.306 48.988
3. SAMPAS Acque sotterranee 771.296,00 385.648 269.954 115.694
Obiettivo 2 418.583,20 209.292 146.504 62.787
Sostegno transitorio 352.712,80 176.356 123.450 52.907
4. Informazione ed Educazione Ambientale 1.600.000,00 800.000 560.000 240.000
Obiettivo 2 1.600.000,00 800.000 560.000 240.000
Sostegno transitorio 0 0 0 0
TOTALE MISURA 4.3 5.721.296,00 2.860.648 2.002.454 858.194
Obiettivo 2 4.466.436,00 2.233.218 1.563.253 669.965
Sostegno transitorio 1.254.860,00 627.430 439.201 188.229

Di seguito si riportano le schede di sintesi dei 4 programmi.

DOCUP OBIETTIVO 2 2000 – 2006
Asse 4 Misura 4.3 Ambiente e Territorio
SCHEDA RIASSUNTIVA PROGRAMMA COD. I.A.

Titolo del progetto: OTTIMIZZAZIONE DELLA RETE DI MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL’ARIA DEL VENETO E MAPPATURA DI AREE REMOTE

Priorità tematiche: Azione A Controllo Ambientale

Area Interessata: Veneto: comuni eleggibili obiettivo 2 art.4 e zone a sostegno transitorio, art.6.

Possibili Partner: Regione Veneto, Province, Comuni, ANPA, CTN-ACE, Associazioni di cittadini, Parchi e aree protette

Soggetti beneficiari della ricaduta dell’intervento: Regione, Province, Comuni, cittadini.

Struttura proponente: ARPAV – Area Tecnico-Scientifica

Dipartimento / Servizio: Osservatorio Regionale Aria (ORAR), Dip. ARPAV Prov.li (DAP)

Referente: Dott. Alessandro Benassi

Tel. 049/8239303     Fax: 049/8239370     e-mail: orar@arpa.veneto.it

Obiettivi: Razionalizzazione della rete di monitoraggio della qualità dell’aria nella Regione Veneto, al fine di migliorare la rappresentatività ambientale della stessa, aggiornandone i parametri analizzati, modificandone i siti di misura e razionalizzando le spese di manutenzione.

Azioni e temi trattati: Analisi dello stato attuale della rete; realizzazione di campagne informative in collaborazione con il Dipartimento Educazione Ambientale (ARPAV), adeguamento della rete di monitoraggio; mappatura delle aree remote; inserimento della rete in un Sistema Qualità; visualizzazione, attraverso il web, dei livelli di concentrazione degli inquinanti secondo le indicazioni del DM 60/02. Tutte le attività sono svolte tra ORAR e DAP interessati.

Risultati attesi:

  • Verifica dei siti di misura ai sensi del DM 60/02.
  • Realizzazione di campagne informative, destinate agli EE.LL., alle associazioni ambientaliste e ai cittadini, sui contenuti della normativa in materia di controllo dell’inquinamento atmosferico, sui metodi di monitoraggio e sul processo di riqualificazione della rete della qualità dell’aria.
  • Aggiornamento dei parametri misurati: sostituzione dei parametri a scarsa rilevanza ambientale (PTS, NMHC) con altri a rilevante impatto sanitario (PM10, PM2.5).
  • Adeguamento della rete di monitoraggio
  • Verifica dell’affidabilità degli analizzatori attualmente presenti nella rete.
  • Mappature (determinazione dei livelli di concentrazione degli inquinanti) delle aree non sottoposte al monitoraggio tramite la rete fissa.
  • Visualizzazione dei livelli di concentrazione degli inquinanti tramite il web.
  • Introduzione ed applicazione della Guida al Manuale Qualità delle Reti di Rilevamento alla rete di monitoraggio della qualità dell’aria del Veneto

DOCUP OBIETTIVO 2 2000 – 2006
Asse 4 Misura 4.3 Ambiente e Territorio
SCHEDA RIASSUNTIVA PROGRAMMA COD. M

Titolo del progetto: SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO METEOAMBIENTALE

Priorità tematiche: Azione A Controllo Ambientale

Area Interessata: Veneto: comuni eleggibili obiettivo 2 art.4 e zone a sostegno transitorio art.6

Possibili Partner: ARPA ER, CESI, CNR, ENAV, ENEL, EZIPM, AM, ALTRI SERVIZI METEOROLOGICI REGIONALI

Soggetti beneficiari della ricaduta dell’intervento: Regione Veneto, Enti Locali e Autorita’ competenti alla pianificazione, gestione e sviluppo urbano, rurale e produttivo, Professionisti e Associazioni di categoria.

Struttura proponente: ARPAV - Area Ricerca e Informazione

Dipartimento / Servizio: Centro Meteorologico di Teolo

Referente: Dott. Alessandro Benassi

Tel. 049/9925599     Fax: 049/9925622     e-mail: orar@arpa.veneto.it

Obiettivi: monitoraggio dell’ambiente. Sviluppo della meteorologia ambientale.

Azioni e temi trattati: attivazione di sistemi di monitoraggio per lo studio dei bassi strati dell’atmosfera, coinvolti nei processi di dispersione degli inquinanti.

Risultati attesi: qualificazione meteoclimatica di alcune zone regionali; base dati necessaria a scenari di sviluppo (v.i.a.) per soggetti pubblici e privati e per modellistica di stato e di gestione ambientale (sviluppo sostenibile).


DOCUP OBIETTIVO 2 2000 – 2006
Asse 4 Misura 4.3 Ambiente e Territorio
SCHEDA RIASSUNTIVA PROGRAMMA COD. C.A.

Titolo del progetto: SAMPAS (SISTEMA ATTREZZATO DI MONITORAGGIO PER LA PROTEZIONE DELLE ACQUE SOTTERRANEE)

Priorità tematiche: Azione A Controllo ambientale.

Area Interessata: Veneto: comuni eleggibili obiettivo 2 art. 4 e zone a sostegno transitorio art. 6.

Possibili Partner: Regione Veneto, Province, AATO, Federazione Speleologica Veneta, Dipartimenti Arpav Provinciali.

Soggetti beneficiari della ricaduta dell’intervento: Regione Veneto, AATO, Province, Comuni, Popolazione.

Struttura proponente: ARPAV – Area Tecnico-Scientifica

Dipartimento / Servizio: Osservatorio Regionale Acque (ORAC)

Referente: Dott. Angelo Ferronato

Tel. 049/8239365     Fax: 049/8239370     e-mail: orac@arpa.veneto.it

Obiettivi: Supporto tecnico – scientifico ed operativo alla Regione Veneto nell’applicazione dei D.Lgs. 31/01 e 152/99 soprattutto in relazione al recepimento della Direttiva 91/676/CEE relativa alla protezione delle acque dall’inquinamento provocato dai nitrati provenienti da fonti agricole. Ottimizzazione della rete di monitoraggio delle acque sotterranee del Veneto con estensione alla parte montana (sorgenti). Censimento di episodi di inquinamento. Mappatura contaminanti naturali della bassa pianura (Arsenico, Ferro, Manganese, ecc.). Caratterizzazione dei bacini idrogeologici. Catasto delle sorgenti del Veneto. Valutazione sperimentale di indici biologici. Sperimentazione sistemi automatici di rilevazioni qualitative e quantitative.

Azioni e temi trattati:

Azione A - Controllo Ambientale

  1. Costituzione di Unità Operativa Acque Sotterranee;
  2. Censimento di Episodi di Inquinamento;
  3. Produzione Atlante Sorgenti;
  4. Raccolta delle informazioni esistenti per la caratterizzazione dei Bacini Idrogeologici;
  5. Estensione ed ottimizzazione della rete di monitoraggio delle acque sotterranee;
  6. Monitoraggio sostanze inquinanti di origine naturale;
  7. Determinazioni biologiche;
  8. Progetto sperimentale per l’attivazione di stazioni automatiche di misura di portata (sorgenti), di livello (piezometri) e qualitative.

Risultati attesi: Costituzione Data Base specifici, rapporti e cartografie tematiche.


DOCUP OBIETTIVO 2 2000 – 2006
Asse 4 Misura 4.3 Ambiente e Territorio
SCHEDA RIASSUNTIVA PROGRAMMA COD. E.A.

Titolo del progetto: INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE AMBIENTALE

Priorità tematiche: Azione B informazione ed Educazione Ambientale

  1. valore obiettivo DOCUP: almeno un laboratorio territoriale di educazione ambientale in ogni provincia – costruire e potenziare la rete regionale di educazione ambientale
  2. promozione e sviluppo di Agenda 21 Locale
  3. azioni di sostegno ad attività di educazione ambientale
  4. azioni di formazione e aggiornamento
  5. indagine statistica sui comportamenti
  6. campagne educative regionali

Area Interessata: Veneto: comuni e territori eleggibili obiettivo 2 art.4

Possibili Partner: Regione del Veneto – Enti locali – Altri Enti Pubblici – Scuola - Associazioni ambientali - Privati

Soggetti beneficiari della ricaduta dell’intervento: Regione Veneto – Enti Locali - Cittadini.

Struttura proponente: A.R.P.A.V. – Area Ricerca ed Informazione

Dipartimento / Servizio: Dipartimento per il Sistema Informativo e l’Educazione Ambientale

Referente: Dott.ssa Paola Salmaso

Tel. 049/8767644     Fax: 049/8767682     e-mail: dsiea@arpa.veneto.it

Obiettivi:

  1. completamento della rete di Laboratori territoriali;
  2. promozione e sostegno ad attività riconducibili a processi di Agenda 21 locale;
  3. sostegno ad attività di educazione ambientale;
  4. formazione e aggiornamento;
  5. monitoraggio dei comportamenti e delle attività di educazione ambientale;
  6. azioni di sensibilizzazione in campo ambientale.

Azioni e temi trattati: Valore obiettivo DOCUP

1) Attivazione di laboratori di educazione ambientale nelle province di Rovigo, Vicenza, Treviso, Verona.

Promozione e sviluppo di Agenda 21 Locale

2) Cabina di regia per Agenda 21 Locale ( Sportello Regionale per i Processi Partecipativi per la Sostenibilità Ambientale)
3) Realizzazione dei processi di Agenda 21 Locale per l’individuazione di azioni di sostenibilità locale
4) Riqualificazione del turismo nel Delta del Po
5) Registrazione EMAS nel settore turistico – alberghiero - termale del Parco dei Colli Euganei

Azioni di sostegno ad attività di educazione ambientale

6) Aria cosa respiriamo?
7) Biodiversità dell’ambito Liventino – excursus storico e naturalistico per la conoscenza delle trasformazioni ambientali e dei modi di vita
8) Linee guida per la pianificazione, la progettazione e manutenzione di itinerari ciclabili
9) Fiume Loncon: monitoraggio della fauna e realizzazione di un punto di osservazione
10) Recupero e valorizzazione ambientale dell’antica strada consortiva tra Gruaro e Bagnara
11) Centro per la promozione e la diffusione di pratiche agricole sostenibili nel settore della viticoltura.
12) Percorso di Educazione Ambientale per le scuole nel bacino di utenza dell’ASVO s.p.a.
13) Giornate ecologiche nel Veneto orientale

Attività di formazione e aggiornamento

14) Laboratorio di formazione “Metodologia della pianificazione educativa ambientale”
15) Laboratorio di formazione “Metodologia della progettazione educativa ambientale”
16) Laboratorio di formazione ”Metodologia e strumenti valutativi di piani e progetti di educazione ambientale”
17) Corso di formazione “Emas per le amministrazioni pubbliche e per il territorio
18) Corso di formazione sulla Contabilità Ambientale – “Far contare l’Ambiente”
19) Corso di formazione sulla comunicazione del rischio da campi elettromagnetici

Indagine statistica sui comportamenti

20) Osservatorio Regionale sui Comportamenti e l’Educazione Ambientale

Campagne educative regionali

21) Campagna di educazione ambientale sulla frugalità
22) Ricognizione della biodiversità (Le presenze nascoste)
23) Campagna per il Turismo sostenibile
24) Rifiuto = risorsa ideale futura in una terra ospitale (Progetto didattico per le scuole elementari)
25) Educazione alla montagna

Risultati attesi:

  • Coordinamento a livello regionale delle attività di educazione ambientale
  • Realizzazione e gestione della rete di soggetti e riferimenti a livello regionale
  • Attivazione di processi riconducibili ad Agenda 21 locale
  • Ottenimento di sinergie ed economie di scala nella pianificazione, progettazione, realizzazione di interventi educativi e azioni informative e formative
  • Maggior disponibilità di progettisti di azioni educative e dei formatori/educatori
  • Maggior diffusione di interventi di informazione ed educazione ambientale in linea con gli orientamenti comunitari, nazionali e con le linee di indirizzo previste dal Sistema IN.F.E.A. e dal Piano Triennale Regionale di Educazione Ambientale
  • Attivazione di collaborazioni tra enti e associazioni sia a livello locale che nazionale operano per la protezione dell’ambiente e l’educazione ambientale.
  • Sviluppo di una maggior sensibilità in campo ambientale da parte di dei cittadini, imprenditori e decisori sociali
  • Coinvolgimento del mondo della scuola e altre agenzie educative in attività finalizzate alla diffusione di una cultura ambientale orientata alla sostenibilità.
  • Coinvolgimento del mondo della scuola e dei cittadini sui valori della biodiversità
  • Diffusione dell’implementazione dei sistemi di gestione ambientale e altri strumenti di sviluppo sostenibili sia in ambito pubblico che privato.
  • Scarica il documento ufficiale (ZIP - 7MB)
Azioni sul documento

ultima modifica 27/05/2010 11:12