Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAV Pagine generiche Il composto cC6O4 nel Po

Il composto cC6O4 nel Po

Nei monitoraggi delle acque superficiali del 2019 ARPAV ha ampliato il pannello degli acidi perfluoroalchilcarbossilici e perfluoroalchilsolfonici, aggiungendo la sostanza perfluorurata cC6O4. Tale decisione è stata presa nell’ambito della Commissione Ambiente e Salute della Regione del Veneto.
La ricerca del cC6O4 è risultata positiva in alcuni punti del fiume Po.Il composto appartiene alla categoria generale dei PFAS. Attualmente non ha limiti ambientali.
La determinazione analitica condotta dai laboratori ARPAV, poiché non è disponibile in commercio uno standard, si basa su un composto di grado tecnico e deve essere considerata “semi-quantitativa. La metodica presa a riferimento per la determinazione della sostanza è l’ISO 25101:2009 e il limite di quantificazione è attualmente pari a 40 ng/L.
Per quanto riguarda le fonti di pressione che possano avere generato l’immissione nel fiume Po della sostanza cC6O4, prevalentemente utilizzata nella produzione industriale di materie plastiche e derivati, sono in corso le indagini e le opportune verifiche.
Il monitoraggio nel fiume Po continua e le informazioni sono fornite alla Regione del Veneto e a tutte le autorità competenti.

 

rete Pfas Po 230719

I punti di campionamento. Aggiornamento al 23 luglio 2019

Azioni sul documento

ultima modifica 08/08/2019 09:33