Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Comunicati stampa Archivio Comunicati Stampa Comunicati 2017 ARPAV IN ABRUZZO. DUE NIVOLOGI DEL SERVIZIO VALANGHE MONITORANO IL MANTO NEVOSO

ARPAV IN ABRUZZO. DUE NIVOLOGI DEL SERVIZIO VALANGHE MONITORANO IL MANTO NEVOSO

23/01/2017

(AAV), 23 gennaio 2017 – Il sistema delle agenzie ambientali SNPA si è attivato per l’Abruzzo e da sabato 21 due esperti ARPAV del Servizio Neve e Valanghe di Arabba (Bl) sono a disposizione a Penne (Pe), località del Gran Sasso, nel posto di coordinamento avanzato, con un’attività coordinata dalla Protezione Civile Nazionale e da Aineva.
Le operazioni sono iniziate la mattina di domenica 22, con una riunione all’aeroporto di Pescara, per pianificare con l’Aeronautica militare, i previsori Aineva e gli accompagnatori del Corpo Forestale dello Stato (ora CC), i voli di monitoraggio nivologico sopra il passo di Lanciano, sulla Maiella, per la valutazione della stabilità del manto nevoso lungo la strada provinciale di accesso al Passo.
Sbarcati dall'elicottero, i nivologia hanno proseguito con gli sci da scialpinismo dato che a 800 metri di quota hanno trovato 140/180 cm di neve e, a 1300 metri 260 cm.
La situazione emergenziale “neve” è molto importante e simile a quella che nel 2014 si è avuta sulle Dolomiti.
Monitorata l’area e constatato che il manto nevoso è in fase di assestamento, i nivologi hanno dato parere favorevole all’inizio delle operazioni di sgombero neve lungo la strada di accesso al Passo.
Considerando gli spessori e la lunghezza della strada, circa 7 km, si pensa serviranno dai tre ai cinque giorni prima di terminare le operazioni.

Abruzzo 2017-manto nevoso misure

 

Abruzzo 2017 - riunione coordinamento a Penne (PE)

Agenzia Ambiente Veneto - ufficiostampa@arpa.veneto.it
Azioni sul documento

ultima modifica 23/01/2017 12:34