Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Indicatori Ambientali Storico Clima e rischi naturali Rischi naturali Incidenti da valanghe - agg. 30/09/2012
Indicatore Obiettivo DPSIR Stato attuale indicatore Trend della risorsa
Incidenti da valanghe - agg. 30/09/2012 Qual è la frequenza di eventi valanghivi con travolgimento di persone? S

DESCRIZIONE

Per incidenti da valanghe si intendono quegli eventi valanghivi che provocano il travolgimento di persone. Questo indicatore permette di valutare le condizioni medie di stabilità del manto nevoso nel corso dell’inverno anche se è strettamente legato a fattori soggettivi, quali la frequentazione della montagna per la pratica di diverse attività e i modelli comportamentali. Anche se gli inverni nevosi producono spesso numerosi incidenti da valanghe, non vi è una relazione diretta fra innevamento e incidenti in quanto gran parte di essi avvengono nella pratica di attività sportive in montagna anche quando l’innevamento è scarso. Un ruolo fondamentale è comunque giocato dalla combinazione della presenza di neve fresca e del vento che determinano la formazione di lastroni instabili.

OBIETTIVO

Lo stato attuale dell’indicatore è valutato in base alla media dei 5 anni precedenti (06/07-10/11), mentre il trend è valutato in rapporto all'andamento dell’intera serie di dati. Si ritiene entro la media il valore dell’anno ± 2.

Il dato medio sulle Alpi italiane indica che ci sono circa 19 vittime da valanghe per stagione invernale (dato medio dal 1986) con una tendenza recente ad una certa diminuzione.

VALUTAZIONE

box rosso Sulla montagna veneta, dalla stagione invernale 1993/1994 alla stagione invernale 2010/2011, vi sono stati mediamente 6 incidenti da valanga, nei quali trovano la morte 2 persone all’anno, con un incremento negli ultimi anni, a testimonianza dell'aumento del numero di frequentatori della montagna.

L’analisi del trend per l’intera serie disponibile evidenzia una stazionarietà (o un lievissimo aumento) degli incidenti con vittime e del numero di vittime mentre il trend relativo al numero totale di incidenti mostra invece un aumento più marcato (questo dato potrebbe tuttavia dipendere in modo significativo anche dalla possibilità negli ultimi anni di avere più informazioni anche relative ad incidenti senza vittime).

faccina gialla Il confronto dei dati della stagione invernale 2011/2012 con la media dei 5 anni precedenti (06/07-10/11) mostra dei dati nella media sia per quanto riguarda gli incidenti con vittime (1) sia per quanto riguarda le vittime (2), nettamente inferiori alla media per quanto riguarda il numero di incidenti (1 a fronte di una media del quinquennio precedente pari a 10). Occorre comunque considerare il fatto che la media del quinquennio precedente, relativamente elevata con 10 incidenti, è condizionata dal dato eccezionale registrato nella stagione invernale 2009/2010 con 28 incidenti e dallo scarso innevamento che ha caratterizzato la stagione invernale 2011/2012.

Metadati
Data ultimo aggiornamento 31/10/2012
Fonte dei dati ARPAV - Centro Valanghe di Arabba
Fonte dell'indicatore ARPAV - Centro Valanghe di Arabba
Sorgente digitale dei dati Archivio Centro Valanghe Arabba
Scopo
Unità di misura frequenza
Metodo di elaborazione
Riferimento normativo
Valore di riferimento media 2006/2007-2010/2011
Periodicità di rilevamento dei dati giornaliera
Periodicità di rilevamento dell'indicatore annuale
Periodicità di riferimento dal 1/1/1993 - al 30/9/2012
Unità elementare di rilevazione
Livello minimo geografico Puntuale
Copertura geografica regionale
Aspetti da migliorare
Link utili http://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/neve
DPSIR
  • D - Determinante
  • P - Pressione
  • S - Stato
  • I - Impatto
  • R - Risposta
Stato attuale
  • Positivo
  • Intermedio o incerto
  • Negativo
Trend della risorsa
  • In miglioramento
  • Stabile o incerto
  • In peggioramento
Elaborazione dei dati

Incidenti valanghe 1993-2012

Versioni anni precedenti

2006

2007

2009

2010