Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Indicatori Ambientali Indicatori Ambientali Idrosfera Qualità dei corpi idrici Qualità delle acque destinate alla vita dei pesci (salmonidi e ciprinidi)
Indicatore Obiettivo DPSIR Stato attuale indicatore Trend della risorsa
Qualità delle acque destinate alla vita dei pesci (salmonidi e ciprinidi) Le acque destinate alla vita dei pesci rispondono ai requisiti di conformità? S

DESCRIZIONE

Per le acque dolci superficiali destinate alla vita dei pesci la Regione del Veneto ha inizialmente individuato e designato i tratti dei corsi d’acqua e laghi da sottoporre a tutela (D.G.R. n. 3062 del 5/07/1994) e successivamente li ha classificati come salmonicoli o ciprinicoli (D.G.R. n. 1270 dell’8/04/1997 per le acque della Provincia di Padova e con D.G.R. n. 2894 del 5/08/1997 per le acque delle province di Belluno, Treviso, Verona e Vicenza).
A partire da gennaio 2014 il monitoraggio è stato sospeso, così come previsto dalle Direttive specifiche emanate in materia; tuttavia con il Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 è stato disposto che i programmi di monitoraggio esistenti ai fini del controllo delle acque per la vita dei pesci costituissero (di nuovo) parte integrante del monitoraggio delle acque superficiali, pertanto il campionamento è ripreso a partire dall’anno 2015.
Nel corso del 2015 è stato quindi necessario uniformare i tratti precedentemente designati come idonei alla vita dei pesci ai corpi idrici significativi individuati ai sensi della Direttiva 2000/60/CE, allo scopo di coordinare meglio i programmi di monitoraggio per la verifica degli obiettivi ambientali con gli obiettivi previsti per la specifica destinazione. La revisione è stata formalizzata con la D.G.R. 1630 del 11/12/2015 e ha visto una riduzione del numero di tratti precedentemente identificati.
In totale ora in Veneto risultano designati e classificati 74 tratti o superfici di laghi (i tratti erano 90 fino al 2013); di questi, 13 sono stati monitorati nel corso del 2019 con l’elaborazione dei risultati del monitoraggio di 20 punti. La verifica della conformità non prevede necessariamente un monitoraggio routinario; infatti dopo il primo anno di campionamento mensile la frequenza di campionamento può essere ridotta o il punto può essere esentato dal campionamento. In particolare, nel corso del periodo 2015-2019 sono stati sottoposti a monitoraggio solamente i tratti che nel periodo 2011-2013 erano risultati non conformi, esentando nel contempo dal campionamento i tratti (o laghi) che nello stesso periodo sono sempre risultati idonei.


OBIETTIVO
Nella verifica della conformità delle acque idonee alla vita dei pesci salmonidi e ciprinidi si fa riferimento al D.Lgs. 152/2006, tabella 1/B, allegato 2 alla parte terza, sezione B, invariata rispetto a quanto previsto dalla normativa previgente (allegato 2 al D.Lgs. 152/99), in cui vengono indicati i valori Imperativi e Guida da considerare.

VALUTAZIONE

Numero di tratti designati e classificati come idonei alla vita dei pesci per provincia del Veneto. Anno 2019

Clicca sul grafico per scaricare il file dati

faccina verde Nel 2019, su 73 tratti designati, è stato monitorato e classificato come conforme circa il 16% dei tratti o superfici, mentre è stato monitorato e classificato come non conforme meno del 2% di essi (solo un tratto su 13 monitorati). Un ulteriore 82 % circa dei tratti, esentato dal monitoraggio periodico come previsto dalla normativa, è stato classificato come “conforme” dal momento che non vi sono cause di deterioramento o rischio di inquinamento.

Numero di tratti designati e classificati come idonei alla vita dei pesci nel Veneto. Anni 2002 - 2019

vita_pesci_2002_2019.JPG

Clicca sul grafico per scaricare il file dati

box verde In generale, dal 2003 al 2019, il numero dei tratti classificati come non conformi è sempre risultato molto inferiore al 10% del totale, con la sola eccezione dell’anno 2002, pertanto si può affermare che la situazione nella Regione sia stabile e positiva.

L’aggiornamento dell’indicatore con i dati dell’anno 2020 è previsto per maggio 2021.

 

licenzalicenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

Metadati
Data ultimo aggiornamento 8/6/2020
Fonte dei dati ARPAV
Fonte dell'indicatore ARPAV
Sorgente digitale dei dati banca dati SIRAV
Scopo
Unità di misura numero
Metodo di elaborazione Confronto delle concentrazioni rilevate dei parametri previsti dalla tabella con i valori Imperativi e Guida previsti dalla normativa
Riferimento normativo Tabella 1/B, allegato 2 alla parte terza, sezione B D.Lgs.152/06
Valore di riferimento
Periodicità di rilevamento dei dati mensile, bimestrale, trimestrale o semestrale
Periodicità di rilevamento dell'indicatore annuale
Periodicità di riferimento dal 1/1/2002 - al 31/12/2019
Unità elementare di rilevazione stazione di rilevamento
Livello minimo geografico bacino idrografico
Copertura geografica regione
Aspetti da migliorare
Link utili
DPSIR
  • D - Determinante
  • P - Pressione
  • S - Stato
  • I - Impatto
  • R - Risposta
Stato attuale
  • Positivo
  • Intermedio o incerto
  • Negativo
Trend della risorsa
  • In miglioramento
  • Stabile o incerto
  • In peggioramento