Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Neve Dati Copertura nevosa da satellite

Copertura nevosa da satellite

Attraverso l’elaborazione delle immagini da satellite è possibile identificare la copertura nevosa presente sul territorio montano e stimare la sua estensione areale. Le elaborazioni presentate sono il frutto della collaborazione fra ARPAV - Centro Valanghe di Arabba e l’Università di Genova Dipartimento di Scienze della Terra, dell'Ambiente e della Vita - DISTAV

Le immagini di base

Le immagini su cui sono state fatte le elaborazioni vengono acquisite da sensori a media risoluzione geometrica MODIS installati sulle piattaforme satellitari Terra e Aqua. Le immagini, per poter essere elaborate, devono presentare poca o assente copertura nuvolosa.

I risultati del processo di elaborazione

Attraverso l’elaborazione delle immagini da satellite si realizzano i seguenti prodotti:

  • copertura nevosa sull’arco alpino: immagine in falsi colori che riproduce la neve in colore rosso;
  • copertura nevosa sulla regione Veneto: immagine in bianco e nero che evidenzia la presenza di neve sul territorio regionale attraverso pixel bianchi con risoluzione di 500 m);
  • indice di copertura nevosa SCA (Snow Cover Area) per la regione Veneto: grafico che esprime la percentuale di territorio con copertura nevosa alle diverse quote.

Ultimi elaborati disponibili

Immagine in falso colore con la neve in rosso (RGB 367) del 28 aprile 2022.

2022-05-01 ita

Commento: nell'immagine di sinistra, una elaborazione della situazione ripresa da satellite il 28 aprile alle ore 10:05 UTC dove la neve è visualizzata in rosso e si possono osservare anche le molte nuvole cumuliformi a ridosso delle Prealpi. Nell'immagine in tonalità di grigi, la copertura nevosa sulla montagna veneta elaborata dalla stessa immagine.

2022-04-28 sca

Commento: curva della copertura nevosa in percentuale che mostra come la neve sia ormai presente solo alle quote elevate. La neve è presente su oltre il 50 % del territorio solo oltre i 2000 m e prevalentemente lungo i versanti in ombra.

2022-05-01 3d

Commento: in azzurro/blu il manto nevoso presente sulla montagna veneta elaborato dall'immagine da satellite (pixel di 500 x 500 m).

2022-05-01 hsimed dolomiti

Commento: nel grafico il valore dell'altezza media della neve al suolo per le Dolomiti della stagione invernale in corso (linea rossa) e la fascia dei valori nella norma calcolato sul periodo 1991-2020.Nel grafico sono facilmente individuabili le nevicate della stagione, i periodi senza neve o con forte fusione e il piccolo incremento dovuto alle nevicate di fine aprile.

2022-05-01 cp

 

Commento: il grafico ad istogrammi rappresenta la sommatoria di neve fresca dal 1 ottobre al 30 aprile di ogni stagione invernale dal 1980 al 2022 per una stazione a 2200 m di quota. La stagione in corso è la quinta con la minor sommatoria dal 1980. In quota, nelle Dolomiti sono caduti circa 250 cm in meno di neve fresca (40% della media) e nelle Prealpi a 1600 m circa 200 cm in meno (50%).

 

Archivio delle mappa delle stagione invernale 2021-2022 vai

Archivio delle mappe della stagione invernale 2020-2021 vai

Archivio delle mappe della stagione invernale 2019-2020 vai

Archivio delle mappe della stagione invernale 2018-2019 vai

Archivio delle mappe della stagione invernale 2017-2018 vai

Archivio delle mappe della stagione invernale 2016-2017 vai

Archivio delle mappe della stagione invernale 2015-2016 vai

Archivio delle mappe della stagione invernale 2014-2015 vai

Archivio delle mappe della stagione invernale 2013-2014 vai

Archivio delle mappe della stagione invernale 2012-2013 vai

 

Approfondisci

Azioni sul documento

ultima modifica 02/05/2022 16:07