Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Indicatori Ambientali Storico Atmosfera Emissioni Emissioni in atmosfera di monossido di carbonio (CO) - INEMAR 2010
Indicatore Obiettivo DPSIR Stato attuale indicatore Trend della risorsa
Emissioni in atmosfera di monossido di carbonio (CO) - INEMAR 2010 Le emissioni regionali di CO sono in diminuzione ? P

DESCRIZIONE

Il monossido di carbonio (CO) si forma durante i processi di combustione quando questa è incompleta per difetto di ossigeno. Le emissioni derivano in gran parte dagli scarichi degli autoveicoli e dagli impianti di combustione non industriale e in quantità minore dall'industria e dagli altri trasporti.

OBIETTIVO

I valori limite di emissione del monossido di carbonio da impianti produttivi sono stabiliti dal D.Lgs n. 152/2006 e s.m.i. (Allegato I della parte V). A livello europeo, inoltre, negli ultimi anni sono state emanate numerose Direttive finalizzate alla riduzione degli inquinanti generati dal traffico veicolare leggero e pesante. Gli effetti generati dall’applicazione di queste norme hanno prodotto nel tempo una significativa diminuzione delle quantità di CO emesse in atmosfera da questa fonte emissiva.

faccina gialla A livello regionale è stato realizzato l’inventario delle emissioni in atmosfera (INEMAR Veneto) che stima le emissioni riferite all’annualità 2010 di 11 macroinquinanti a livello comunale per 210 attività emissive, secondo la metodologia CORINAIR e la nomenclatura delle fonti SNAP97. Gli 11 Macrosettori emissivi SNAP97 sono presentati nei grafici relativi agli inquinanti atmosferici. I dati presentati nella scheda indicatore fanno riferimento ad INEMAR Veneto 2010 nella versione definitiva.

In Veneto nel 2010 le emissioni di CO sono prodotte per il 54% dall’M02 – Combustione non industriale, con particolare rilevanza delle emissioni prodotte dalla combustione della legna nel settore residenziale, seguito con il 36% dall’M07 – Trasporto su strada.

box verde INEMAR Veneto è disponibile per tre annualità 2005, 2007/8 e 2010. Tra il 2007/8 ed il 2010 si desume un andamento in diminuzione per il monossido di carbonio CO, pari al -25%. In termini assoluti la riduzione maggiore riguarda i trasporti su strada (M07: -31%, circa 30.150 t in meno), seguiti dalla combustione non industriale (M02: -20%, circa 25.200 t in meno), dalla combustione nell’industria (M03: -42%, circa 5.800 t in meno) e le altre sorgenti mobili e macchinari (M08: -27%, circa 2.600 t in meno).
Anche per il monossido di carbonio valgono le considerazioni fatte in relazione al ricalcolo delle emissioni nel Settore della combustione residenziale a biomasse legnose ed all'obbligo entrato in vigore nel 2010 circa l’impiego di combustibili nelle aree portuali in fase di stazionamento.

Mappa regionale delle emissioni annuali a livello comunale di monossido di carbonio (CO), basata su INEMAR Veneto 2010.

mappa_CO_INEMARVenetoDEF_2010.jpg

Clicca sulla mappa per ingrandirla

L'aggiornamento dell’indicatore con i dati dell’anno 2013 è previsto per gennaio 2017.

licenzalicenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

Metadati
Data ultimo aggiornamento 31/7/2015
Fonte dei dati ARPA VENETO - REGIONE VENETO
Fonte dell'indicatore ARPA VENETO - REGIONE VENETO
Sorgente digitale dei dati IINEMAR VENETO 2010, Inventario Emissioni in Atmosfera in Regione Veneto nell'anno 2010 - dati definitivi
Scopo
Unità di misura tonnellate/anno (t/a)
Metodo di elaborazione
Riferimento normativo D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.
Valore di riferimento
Periodicità di rilevamento dei dati ogni 2-3 anni (rif. D.Lgs. 155/2010)
Periodicità di rilevamento dell'indicatore ogni 2-3 anni (rif. D.Lgs. 155/2010)
Periodicità di riferimento dal 1/1/2010 - al 31/12/2010
Unità elementare di rilevazione comune
Livello minimo geografico Comunale
Copertura geografica regione
Aspetti da migliorare
Link utili
DPSIR
  • D - Determinante
  • P - Pressione
  • S - Stato
  • I - Impatto
  • R - Risposta
Stato attuale
  • Positivo
  • Intermedio o incerto
  • Negativo
Trend della risorsa
  • In miglioramento
  • Stabile o incerto
  • In peggioramento