Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Climatologia Dati Estate 2020

Estate 2020

L’estate del 2020 si presenta relativamente fresca, dopo un bimestre primaverile (aprile - maggio) piuttosto caldo ed assai più secco del normale. Nella prima parte della stagione il tempo è stato spesso fresco ed instabile con molti temporali. In agosto la situazione cambia radicalmente e il tempo risulta finalmente estivo e caldo in pianura, ma senza eccessi. In montagna tale condizione favorisce l'instabilità termoconvettiva. Nel mese di agosto si verificano numerosi episodi estremi, con fenomenologia particolarmente violenta, e anche la frequenza degli eventi grandinigeni è incredibilmente alta, in singoli casi anche dannosi per la dimensione dei chicchi. La piovosità dell’estate 2020 è quindi pressochè ovunque significativamente superiore alle medie del periodo.

Il commento meteoclimatico si articola in tre sezioni principali:

Analisi sinottica

Vai alla descrizione analitica dei mesi:

Dati meteorologici

Temperature minime, massime e medie nei capoluoghi di provincia

mesemassime assoluteminime assolutemedia delle medie
giugno 30/34°C 8/13°C 18/22°C
luglio 33/36°C 11/16°C 21/24°C
agosto 34/36°C 12/15°C 21/25°C

Giorni piovosi sulla regione (numerosità nel periodo di rilevamento)

meseN° di giorni piovosi (>= 1mm)N° giorni con precipitazioni >= 40 mm
giugno 24 7 (il 4 con un massimo di 115.6 mm a Follina, il 6 con un massimo di 45.2 mm a San Pietro in Cariano, il 7 con un massimo di 76.0 mm a Treviso, l'8 con un massimo di 131.4 mm a Castelfranco Veneto, il 9 con un massimo di 96.8 mm a Follina, il 10 con un massimo di 56.4 mm a Legnaro e il 19 con un massimo di 48.6 mm a Piana di Marcesina - Rendole)
luglio 22 11 (l'1 con un massimo di 51.2 mm a Soffranco, il 2 con un massimo di 73.02 mm a Bosco Chiesanuova, il 3 con un massimo di 85.0 mm a Passo Xomo (Posina), l'11 con un massimo di 64.2 mm a Contrà Doppio (Posina), il 16 con un massimo di 50.6 mm a Treviso, il 17 con un massimo di 44.0 mm a Balduina (Sant'Urbano), il 22 con un massimo di 58.0 mm a Verona - Parco Adige Nord, il 23 con un massimo di 58.0 mm ad Auronzo, il 24 con un massimo di 40.8 mm ad Agordo, il 29 con un massimo di 126.6 mm ad Auronzo e il 30 con un massimo di 44.8 mm a Passo Pordoi)
agosto 23

12 (l'1 con un massimo di 73.4 mm a Maser, il 2 con un massimo di 70.8 mm a Bardolino - Calmasino, il 3 con un massimo di 82.2 mm a Breganze, il 4 con un massimo di 100.0 mm a Vittorio Veneto, l'11 con un massimo di 54.0 mm a Belluno - aeroporto, il 14 con un massimo di 139.0 mm a Col Indes (Tambre), il 17 con un massimo 65.0 a Rosà, il 23 con un massimo di 88.0 mm a Monte Summano, il 24 con un massimo di 43.8 mm a Contrà Doppio (Posina), il 29 con un massimo di 144.4 mm a Lusiana, il 30 con un massimo di 102.2 mm a Sant'Andrea (Gosaldo) e il 31 con un massimo di 57.2 mm a Col Indes (Tambre))

Eventi nevosi

meseEventi con accumulo di neve al suolo sulla montagna veneta (data del rilievo alle ore 8.00)
giugno 4 (il giorno 5 con neve scesa anche sotto i 2000 m e i giorni tra il 9 e l'11, con neve a quote piuttosto elevate sulle Dolomiti, ma con accumuli anche significativi, con 20/30 cm a quote prossime ai 3000 m)
luglio 4 (il giorno 11, il giorno 15, e i giorni 23 e 24, ma sempre con apporti, a volte anche fino a 10 cm, rilegati alle quote dolomitiche più elevate, attorno ai 3000 m)

agosto

4 (tra i giorni 4 e 5 e tra i giorni 30 e 31, sempre perlopiù relegata alle vette dolomitiche più elevate, a quote prossime ai 3000 m)

Dati climatologici

Analisi termometrica

L'analisi termometrica prevede alcune elaborazioni relative alla temperatura misurata a 2m; la numerosità delle stazioni su cui vengono rilevati i dati varia a seconda della specifica elaborazione.

Stazioni di rilevamento Elaborazioni effettuate Risultati
Una selezione di 32 stazioni Tabella con alcuni valori termici di riferimento dalla tabella si osserva che:
  • Temperatura media trimestrale: risulta ovunque prossima o leggermente superiore alla media,. Gli scarti medi stagionali sono stati influenzati da i mesi di giugno e luglio relativamente freschi e da agosto decisamente più caldo.
  • Temperatura media di agosto; risulta ovunque superiore alla media, con scarti spesso prossimi o superiori a +1°C rispetto alla media.
  • Giorni con T minima superiore a 20°C: il numero medio mensile di giorni con tmin >20°C è prossimo alla media per buona parte delle stazioni, con qualche stazione della pianura interna con numero di giornate leggermente inferiore.
  • Valore massimo di T massima del mese di agosto: generalmente le massime del mese di agosto sono rimaste lontane dai record storici, quindi con un mese più caldo della norma ma senza situazioni estreme.
  • Valore massimo trimestrale di T massima: su nessuna stazione si è misurato il record di temperatura massima giornaliera.

Analisi pluviometrica

L'analisi pluviometrica prevede alcune elaborazioni relative alla precipitazione misurata a 2m; la numerosità delle stazioni su cui vengono rilevati i dati varia a seconda della specifica elaborazione.

Stazioni di rilevamento Elaborazioni effettuate Risultati
Una selezione di 32 stazioni Tabella con alcuni valori pluviometrici di riferimento dalla tabella si osserva che:
  • Precipitazione media mensile: risulta pressochè ovunque di molto superiore alla media, con scarti percentuali talora prossimi al 100% oltre la media (>200%); ciò è dipeso dalla frequenza di fenomeni perlopiù di natura termoconvettiva, che hanno interessato spesso in maniera piuttosto diffusa il territorio regionale.
  • Numero medio di giorni piovosi: il numero medio mensile di giorni piovosi risulta ovunque superiore alla media, con gli scarti più significativi in montagna, in particolare sui settori dolomitici.
  • Numero medio di giorni con precipitazione superiore a 20 mm: risulta perlopiù leggermente superiore alle medie del periodo.
  • Precipitazione massima accumulata in un giorno o in 5 giorni: sulle stazioni di Auronzo e Lusiana si sono superati i valori giornalieri; su un numero significativo di stazioni la frequenza spesso ravvicinata di fenomeni termoconvettivi di forte intensità ha determinato il superamento dei record storici di precipitazione cumulata su 5 giorni.

 

Analisi nivometrica

L'analisi nivometrica prevede alcune elaborazioni relative alla precipitazione nevosa misurata da stazioni o da operatori; la numerosità delle stazioni su cui vengono rilevati i dati varia a seconda della specifica elaborazione.

Stazioni di rilevamento Elaborazioni effettuate Risultati
Stazione Arabba [1980-2015] Altezza del manto nevoso stagionale rispetto alla media 1980-2018 Ad Arabba non si sono verificate nevicate con accumulo al suolo durante tutta la stagione estiva.

 

Note al testo

  1. valore “superiore alla media”, “inferiore alla media” e “in media”: valori superiori al 75° percentile, inferiori al 25° percentile e compresi nell'intervallo tra questi due estremi, rispettivamente, oppure entro una deviazione standard.
  2. valore “molto superiore” e “molto inferiore”: valori esterni all'intervallo 2.5°-97.5° percentile. Ove specificato si è fatto ricorso alla mediana, anziché alla media per l'elevata dispersione di specifici dati, come l'altezza del manto nevoso.
  3. Fonte dei dati: reanalisi National Centers for Environmental Prediction (NCEP), stazioni termopluviometriche della rete di ARPAV - Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio.
Azioni
Azioni sul documento

ultima modifica 30/10/2020 07:45