Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Notizie In primo piano Deflusso ecologico sul Piave a valle di Fener. Avvio della collaborazione Arpav Università di Trento

Deflusso ecologico sul Piave a valle di Fener. Avvio della collaborazione Arpav Università di Trento

06/03/2020

Grazie ad una convenzione tra Arpav e l’Università di Trento prendono avvio importanti attività sperimentali sul fiume Piave che si basano su un metodo di indagine definito “Mesohabsim”: meso habitat simulation model, cioè un modello di simulazione che definisce la variabilità spazio-temporale degli habitat fluviali disponibili per la fauna ittica in funzione della portata defluente e della morfologia del corso d’acqua.

Tale metodologia si rifà al quadro normativo nazionale ed europeo inerente la qualità delle acque, le derivazioni ed il deflusso ecologico che richiedono di valutare l’idoneità dell’habitat fluviale per la vita dei pesci. Dopo il Piave sarà la volta del Brenta nel tratto a valle di Bassano del Grappa, caratterizzato da importanti dispersioni della portata in falda. Il carattere innovativo ed unico nel contesto italiano di tali sperimentazioni è costituito dalle dimensioni e dalla complessità idromorfologica dei tratti fluviali da indagare.

Se le condizioni idrometeorologiche lo consentiranno, a partire dal 9 di marzo, i tecnici di Arpav e del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Trento saranno presenti per alcuni giorni lungo l’asta del Piave, nel tratto a valle della traversa di Fener, per eseguire una serie di rilievi in diverse condizioni di portata, da utilizzare poi nel modello di simulazione.

Azioni sul documento

ultima modifica 06/03/2020 14:56