Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Notizie In primo piano La pandemia non ferma il futuro dell’ambiente veneto. L’Agenzia regionale per l’ambiente in lockdown non ha mai smesso di proteggere le risorse naturali e ora presenta un piano per il futuro nato dalla condivisione dei dipendenti e degli stakeholder

La pandemia non ferma il futuro dell’ambiente veneto. L’Agenzia regionale per l’ambiente in lockdown non ha mai smesso di proteggere le risorse naturali e ora presenta un piano per il futuro nato dalla condivisione dei dipendenti e degli stakeholder

03/11/2020

Immaginare il futuro quando il futuro sembra non esistere più, è stata la sfida dell’Agenzia regionale per la Prevenzione e Protezione ambientale del Veneto nei mesi scorsi. Forse perché chi “lavora” una materia prima così preziosa e necessaria alla vita come l’ambiente è predisposto ad avere una visione universale, i tecnici, gli amministrativi, i funzionari, i dirigenti, in presenza o in smart working , hanno elaborato insieme la nuova visione dell’ente.

La sintesi delle attività, svolte in un intero anno di un lavoro collettivo che era cominciato con i metodi tradizionali e si è rapidamente adattato ai videoincontri, è raccolta nel documento di posizionamento strategico “ARPAV 2024. Percorso di sviluppo e espansione di ARPAV".

Il documento non è solo il frutto dell’ascolto interno all’ente ma deriva da un’attenta analisi del contesto, è orientato alle necessità degli stakeholder e mette a fuoco Missione e Visione di ARPAV definendo le linee di sviluppo di un’organizzazione dinamica che sarà in grado di adeguarsi rapidamente ai cambiamenti e alle necessità economiche e sociali future.

“In un contesto di grande turbolenza progettiamo un riposizionamento strategico, anziché pianificare rigidamente il futuro - dichiara Luca Marchesi, Direttore Generale dell’Agenzia dal settembre 2019 - In linea con questo approccio, avremo anche una nuova idea di organizzazione, che permetta un’evoluzione e manutenzione dinamica nel tempo. Insomma ARPAV 2024 descrive la nostra visione di futuro. Ce n'è particolarmente bisogno in questo momento così difficile”

“ARPAV 2024” è stato condiviso con il Comitato di indirizzo regionale, del quale recepisce le aspettative e gli indirizzi per lo sviluppo organizzativo.
Inizia quindi per ARPAV una nuova fase di lavoro che impegnerà tutti i dipendenti a far crescere e sviluppare la propria professionalità in linea con i cambiamenti e al servizio della comunità per continuare a produrre valore pubblico al passo con i tempi.

Azioni sul documento

ultima modifica 03/11/2020 17:06