Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Notizie In primo piano PM10, dal primo maggio sospeso per il periodo estivo il bollettino di allerta

PM10, dal primo maggio sospeso per il periodo estivo il bollettino di allerta

02/05/2022

Con l’approssimarsi della stagione calda diminuiscono le condizioni atmosferiche sfavorevoli alla dispersione delle concentrazioni di PM10 che provocano superamenti consecutivi del valore limite giornaliero per questo inquinante. Così, a partire dal primo maggio e fino al prossimo ottobre, Arpav sospende l'emissione del bollettino livelli di allerta PM10, secondo le disposizioni regionali. Com’è andata nell’ultimo semestre invernale 2021-2022? Il livello di allerta 1 (ARANCIO) è stato registrato in tutte le aree, ad eccezione di Belluno, Conegliano, Bassano e Schio. Il livello di allerta 2 (ROSSO) è stato raggiunto in 8 aree del Veneto, in particolare negli Agglomerati di Venezia, Treviso, Padova e Vicenza e nelle aree di Mirano e Cittadella. I livelli di allerta 1 e 2 hanno interessato mediamente il 10 % dei giorni nei sette mesi considerati.

Nella pagina https://www.arpa.veneto.it/inquinanti/bollettino_allerta_PM10.php un prospetto riassuntivo riporta il numero di giorni di allerta 0, 1 e 2 registrati dal primo ottobre 2021 al 30 aprile 2022 per ogni area del Veneto.

L'Agenzia, oltre a continuare il monitoraggio del PM10, i cui dati sono consultabili alla pagina https://www.arpa.veneto.it/arpavinforma/bollettini/aria/rete_pm10.php, nei mesi estivi focalizzerà l'attenzione sui livelli di ozono, i cui dati sono disponibili in diretta alla pagina web dedicata.

Azioni sul documento

ultima modifica 02/05/2022 14:18